INCONTRO CON I FRATELLI ABRUZZESI

 

 

In Abruzzo capolavori dell’arte sacra in mostra
Adnkronos/IGN Avezzano (Aq) - Manoscritti e pergamene, capolavori di oreficeria e artigianato, sculture lignee e dipinti saranno i protagonisti di un inedito viaggio ...
I canti d'Abruzzo in due cd per ricordare Ettore Montanaro
Il Tempo - ORTONA I canti d'Abruzzo in due cd. La musica popolare fa il suo ingresso ufficiale nel palinsesto delle grandi opere riscoperte in questo periodo ...
Teatro: Abruzzo, a Popoli Il Festival 'Contagi'
Yahoo! Italia Notizie -Pescara, 8 apr. - (Adnkronos) - ''L'incontro e la conoscenza tra i popoli sono il contagio che proietta la cultura verso il futuro". ...
ABRUZZO: GIOCHI MEDITERRANEO, FIRMATO ACCORDO DI PROGRAMMA
Adnkronos/IGN -... realizzate resteranno per sempre al servizio dell'Universita' e dell'Abruzzo -ha commentato il vicepresidente della Giunta Enrico Paolini- inoltre il ...
FESTIVAL DEL DOCUMENTARIO D'ABRUZZO
Iniziativa Meridionale -Il 2° Festival del documentario d'Abruzzo - Premio Emilio Lopez, si terrà a Pescara dal 14 al 17 maggio 2008 ed è dedicato al cinema e all’Abruzzo e vuole ...
ARTE/ USA RESTITUIRANNO AD ABRUZZO TAVOLE TRECENTESCHE RUBATE -2-
Alice News -Grand Rapids (Michigan), 5 apr. (Ap) - Il primo a sospettare è stato un ricercatore italiano impegnato nel restauro delle tavole poste dietro l'altare della ...
Confetti di Sulmona, piccole dolcezze di buon augurio made in Italy
Adnkronos/IGN -Dal cuore dell’Abruzzo la sapienza pasticcera locale produce i celebri confetti, usati ovunque per le occasioni più importanti o anche solo per il piacere ...
ABRUZZO: CRESCONO POPOLAZIONE E OCCUPAZIONE
Il Capoluogo.it I dati diffusi dall'ISTAT riguardanti l'indagine delle forze di lavoro relativa all'anno 2007, ed elaborati dall'ente Abruzzo Lavoro, evidenziano, ...
 

 

 

 

 

 CONOSCERE MEGLIO I NOSTRI FRATELLI ABRUZZESI

 

Tra i Popoli dell'Italia antica, abitanti in territorio abruzzese, ricordiamo gli Equi, i Frentani, i Marrucini, i Marsi, i Peligni, i Piceni, i Pretuzi, i Sanniti, ed i Vestini che furono tutti sottomessi dai Romani. Agli inizi del I secolo a.C. tali popoli, sentendosi discriminati, reclamarono parità di diritti con i loro dominatori, attraverso la concessione della cittadinanza. La coalizione che si formò (Lega italica), comprendente anche popoli stanziati al di fuori dall'attuale Abruzzo, riuscì nell'89 a.C. ad ottenere tale diritto. Questa fu la prima occasione storica in cui venne utilizzato, con finalità politiche, il termine di Italia.

Nel periodo storico antico databile in Italia fra l'VIII secolo a.C. circa e la caduta dell'Impero romano d'Occidente (476), sono nate in Abruzzo molte personalità di rilievo, tra cui spiccano Gaio Sallustio Crispo e Publio Ovidio Nasone.

Nel Medio Evo, compreso tra il 476, ed il 1492, tra i personaggi storici nati in Abruzzo ricordiamo Berardo da Pagliara, il giurista Marino da Caramanico, Amico Agnifili (ordinato cardinale da Papa Paolo II), San Giovanni da Capestrano e Tommaso da Celano. Operò inoltre in Abruzzo Pietro da Morrone, che fu eletto papa col nome di Celestino V.

In Età moderna (1492 - 1815), sono nati in Abruzzo tra gli altri, San Francesco Caracciolo, venerato come santo dalla Chiesa cattolica, il missionario Alessandro Valignani, il Cardinale Mazzarino, il compositore Fedele Fenaroli.

Tra gli Abruzzesi celebri degli ultimi due secoli ricordiamo Gabriele D'Annunzio, Ennio Flaiano, Ignazio Silone nel campo della letteratura, il filosofo Benedetto Croce, il compositore Francesco Paolo Tosti, Corradino D'Ascanio inventore della Vespa nel campo della tecnica, il pittore Francesco Paolo Michetti, lo scultore Nicola D'Antino, la famiglia Cascella sempre nel campo dell'arte. Nel campo della politica ricordiamo i nomi di Giacomo Acerbo ed Adelchi Serena che si distinsero durante il ventennio fascista e furono membri del Gran Consiglio. Abruzzese è anche il sindacalista ed uomo politico Franco Marini, dal 2006 Presidente del Senato.

 

  

 

 


 

COSA SAPETE DEI  NOSTRI FRATELLI ABRUZZESI ?

 

L'Abruzzo, noto anche come gli Abruzzi, è una regione amministrativa dell'Italia di 1,3 milioni di abitanti, con capoluogo L'Aquila. Confina a nord con le Marche, a ovest con il Lazio, a sud col Molise e ad est col mare Adriatico.

Secondo la classificazione ufficiale NUTS, l'Abruzzo appartiene all'Italia meridionale, nonostante sia posto ad una latitudine media più settentrionale del Lazio, regione che appartiene invece all'Italia centrale. Infatti la classificazione NUTS è fatta solo ai fini statistici e relativi ai fondi UE, ma geograficamente l'Abruzzo è a tutti gli effetti una regione dell'Italia centrale.

Occupa una superficie di 10.798 kmq, ed ha una popolazione di 1.312.727 abitanti (demo.istat.it 28/02/2007). È diviso in quattro province: L'Aquila, Chieti, Pescara e Teramo.

Pescara : Chiesa del mare

Chieti: Cattedrale San Giustino

L'Aquila: Basilica di Collemaggio

Teramo : Chiesa Madonna delle Grazie

I 305 COMUNI ABRUZZESI :

104 per  Chieti, 108 per L`Aquila, 46 per Pescara e 47 per Teramo.

 

 

 
 

 

NON CONOSCIAMO I NOSTRI FRATELLI ABRUZZESI

 

 

Regione prevalentemente montuosa, è costituita per il 65,1% da montagne e per il restante 34,9% da colline.    La pianura è costituita da una stretta fascia costiera che segue il litorale. La regione presenta le più alte vette dell'
Appennino con il Gran Sasso  d'Italia alto 2.914 m e il massiccio della Maiella  di 2.791 m. I fiumi principali sono l'Aterno-Pescara, il Sangro, il  Tronto , il  Trigno, il  Tordino , il Vomano e l'alto corso del  Liri che si getta nel

Mar Tirreno.

La regione ha più volte modificato i suoi confini.   Dal medioevo divisa in due territori, Abruzzo ulteriore, in massima parte corrispondente alla Provincia di Teramo   e Abruzzo citeriore, già unita al Molise nella regione Abruzzi e Molise, perde parte del suo territorio con l'istituzione della Provincia di Rieti   a cui cederà il circondario di Cittaducale   (1362 kmq e 70000 abitanti) nel 1927; ulteriore restrizione venne effettuata nel 1963 quando la Provincia di Campobasso fu proclamata regione a sé stante, creando così un'ulteriore divisione di un territorio con caratteristiche secolari ben  definite.   Infatti il Molise non può che considerarsi che un'appendice dell'Abruzzo, per storia, cultura e dialetti.   L'Abruzzo come regione storico-culturale inizia dal fiume Tronto e finisce nel Fortore, fiume che dà il nome alla parte meridionale di esso, cioè la Frentania.   Anche i territori che vennero aggregati alla provincia di Rieti sono a tutti gli effetti abruzzesi: abruzzese (di tipo aquilano) è il dialetto, abruzzesi sono le tradizioni, abruzzese è l'architettura delle chiese e dei palazzi, abruzzesi si sentono tuttora molti anziani abitanti.   L'Abruzzo odierno ricalca approssimativamente la regione augustea regio IV in cui si incorporavano anche i territori dei  Sabini  da Nursia a  Tibur  e il Samnium pentro-caraceno di  Aesernia e Campobasso-Fagifulae, ma curiosamente prende il nome dal territorio dei Praetuttii, oggiprovincia di Teramo, (Abruzzo, "ad Praetuzium", presso il Pretuzio) che invece era parte della agustea regio V detta Picenum.

 

      Chieti, Fontana monumentale      L'Aquila, Fontana di Piazza Duomo

 

                   Pescara, La Riviera       Teramo, Il Teatro Romano

 

Abruzzo Cultura  

 

<> 

 

 

 

 

I NOSTRI FRATELLI ABRUZZESI

  

Raileurope.com: See Europe by train

Cosa sappiamo dell'Abruzzo ?

 

Principali  Città d'Arte

 

Oltre a L'Aquila, Chieti eTeramo, che vantano centri storici ricchi di antiche chiese, pregevoli palazzi civici, musei e siti archeologici, tra le città d'arte abruzzesi vanno annoverate Sulmona, che diede i natali ad Ovidio, Atri (che diede il nome al Mare Adriatico), Giulianova, vero esperimento di città ideale del Rinascimento,Campli,Civitella del Tronto, con la sua poderosa fortezza borbonica,  Scanno, Lanciano,  Guardiagreler, Vasto e Penne. Tra i borghi più caratteristici, invece, vanno citati Santo Stefano di Sessanio, Castelli (nota per la produzione artigianale di ceramiche), Pacentro, Pettorano sul Gizio, Pescocostanzo  Capestrano, Loreto Aprutino e città Sant'Angelo.

 

L'Aquila : Museo Archeologico

Pescara : Museo Genti d'Abruzzo

Chieti : Museo Archeologico Nazionale     

Teramo : Museo Archeologico/Opere pagliaccetti

 

ABRUZZO-CULTURA


 

 

 

  

 

I NOSTRI FRATELLI ABRUZZESI

  

Scopriamo l'Abruzzo !


Prodotti agroalimentari tradizionali

 

Il ministero delle Politiche agricole e alimentari, in collaborazione con la regione Abruzzo, ha riconosciuto 79 prodotti abruzzesi come "tradizionali"

 

La politica agraria di qualità.

L'agricoltura italiana ha dovuto affrontare lo scenario della politica agricola dell'Unione Europea partendo da condizioni nettamente svantaggiate.

L'agricoltura moderna, estremamente indirizzata verso la meccanizzazione, richiede estensioni di terreno pianeggiante che in  Italiua difettano, sia per la configurazione naturale orografica, sia per l'antropizzazione spinta del territorio. Si uniscono a queste cause naturali molti mali endemici dell'agricoltura italiana.

Per reagire a questa situazione il Ministero delle Polityiche Agricole, Alimentari e Forestali  ha deciso di puntare nettamente su settori di nicchia, valorizzando i prodotti tradizionali in cui prodotti agricoli o dell'allevamento venivano lavorati secondo antiche ricette.

La città di Sulmona

Sulmona è un comuneitaliano di 25.238 abitanti dellaprovincia dell'Aquila. È tra le Città decorate al valore militare per la Guerra di Liberazione  perché è stata insignita della Medaglia d'Argento al Valore Militare per i sacrifici  delle sue popolazioni e per la sua attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale.

 

 

 

 I NOSTRI FRATELLI ABRUZZESI


SHOP.COM

 

Gli Abruzzesi da conoscere

Tra i Popoli dell'Italia antica, abitanti in territorio abruzzese, ricordiamo gli Equi, i Frentani, iMarrucini, i Marsi, i Peligni, i Peligni, i Piceni, i Pretuzi,  I Sanniti,  ed i Vestini che furono tutti sottomessi dai Romani. Agli inizi del I secolo a.C. tali popoli, sentendosi discriminati, reclamarono parità di diritti con i loro dominatori, attraverso la concessione della cittadinanza. La coalizione che si formò (Lega ItaliacaÙ), comprendente anche popoli stanziati al di fuori dall'attuale Abruzzo, riuscì nell'
89 a. C. ad ottenere tale diritto. Questa fu la prima occasione storica in cui venne utilizzato, con finalità politiche, il termine di Italia.

Nel periodo storico antico databile in Italia fra l'VIII secolo a.C. circa e la caduta  dell'Impero romano d'Occidente (476),  sono nate in Abruzzo molte personalità di rilievo..

The Abruzzo and Molise Heritage Society

Abruzzo : genealogy, turism, traditions..

History and Art, Family and Research, Nature and Landscapes, Food & Wines in the Heart of Italy!

Benvenuto sul sito della rivista di Cultura Turismo enogastronomia Terra e Cuore d'Abruzzo e Molise

 

 

 

 


 

 ALLA SCOPERTA DELL'ABRUZZO

 

La Natura :Dal punto di  vista naturalistico presenta specie rare di flora e fauna, come ad esempio

l'orso bruno marsicano, la lontra, europea, il lupo appenninico e il camoscio d'Abruzzo.

Sul territorio abruzzese sono presenti i seguenti parchi:

Riserve :
Riserve Regionali
(tra cui la Riserva Naturale Regionale delle Gole di San Venanzio nel territorio del comune di Raiano la Riserva Naturale Regionale dei Calanchi di Atri, nel Comune di Atri) Zona Umida del Lago di Barrea (fa parte delParco Nazionale d'Abruzzo...

 
Parco Nazionale d'Abruzzo,Lazio e Molise :

Il Parco nazionale d'Abruzzo fu inaugurato a Pescasseroli il 9 settembre 1922,mentre l'Ente Parco fu istituito il 25 novembre 1921con direttorio provvisorio. Il primo nucleo protetto fu istituito dal comune di  Opi in Val Fondillo e Camosciara il 2 ottobre   1921 e fu affidato all'associazione Pro montibus et sylvis fino al 17 gennaio 1923 quando l'ente ne ottenne la gestione. Il 25 marzo 1923 con Regio Decreto viene istituita la commissione amministratrice dell'Ente parco.[1] È compreso per la maggior parte (3/4 circa) nella provincia dell'Aquila  in Abruzzxo e per il rimanente in quella di Frosinone nel Lazio ed in quella di Isernia nel Molise. La direzione del parco è a Pescasseroli.

Il Parco nazionale d'Abruzzo (con la legge n. 93 del23 marzo 2001 Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, denominazione che non implica trasformazioni amministrative) insieme al Parco Nazionale del Gran Paradiso è il più antico parco  d'Italia noto a livello nazionale per il ruolo avuto nella conservazione di alcune tra le specie faunistiche italiane più importanti,lupo,camoscio, d'Abruzzo, ed orso bruno marsicano, nonché per le prime e numerose iniziative per la modernizzazione e la diffusione localizzata dell'  ambientalismo. È ricoperto da boschi difaggio per circa due terzi della sua superficie. Si estende prevalentemente in territorio montano e pastorale, dove non è praticabile la coltura della vite e dell'olivo, sconfinando nel piano delle colture nelle valli del Giovenco e Val di Comino.

 

 

Find your special someone